Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

AVVISI

Riapertura Museo Duca di Martina

Dal 1 febbraio si riapre al pubblico il Museo Duca di Martina con il consueto orario. Nelle more che si completino i lavori di potatura e di messa in sicurezza degli alberi del Parco, l'apertura è limitata al solo museo con ingresso da Via Aniello Falcone, n. 171.

Attività annullate Duca di Martina

Si comunica che tutte le attività pre​viste nel Museo Duca di Martina e nel Parco della Floridiana per il corrente mese di gennaio sono annullate, per lavori di messa in sicurezza. In occasione della riapertura saranno comunicate le nuove date delle attività sospese.

Chiusura Museo e Parco Floridiana

Dal 23 dicembre il Museo e il Parco della Floridiana sono chiusi al pubblico per la caduta di alberi d'alto fusto. Verranno riaperti non appena saranno eseguite le necessarie verifiche di sicurezza.​

Orario apertura luoghi del Polo

Si comunica che quest'Istituto s'impegna per offrire al pubblico un orario di visita quanto più esteso possibile, nel rispetto dei criteri per l'apertura al pubblico, la vigilanza  e la sicurezza dei musei e dei luoghi della cultura statali previsti dal D.M. del 30 giugno 2016, in attesa che vengano espletate le previste procedure concorsuali finalizzate al superamento delle attuali carenze organiche e al conseguente incremento del personale in servizio.

Autunno Musicale 2018 – XXIV edizione - Museo archeologico di Calatia, Maddaloni

Museo archeologico di Calatia, Maddaloni - 29 settembre - 16 dicembre.  
 
Martedì 30 ottobre, alle ore 18.00 al Museo archeologico di Maddaloni, prosegue la rassegna Autunno Musicale 2018.
La Compagnia Ad Parnassum di Londra e l’Orchestra da Camera di Venezia, presentano l’OPÉRA-BALLET, tratta dal Ballet Royal de Flore, Les Saisons, Les Amours Déguisés di Jean Baptiste Lully.

La Rassegna è presentata dal Polo museale della Campania - Museo archeologico di Calatia, rispettivamente diretti da Anna Imponente e Antonio Salerno, realizzata dall’Associazione Anna Jervolino e dall’Orchestra da Camera di Caserta, con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali–Direzione Generale Spettacolo e della Regione Campania, direzione artistica di Antonino Cascio.

Di origine fiorentina, Giovanni Battista Lulli (1632-1687), naturalizzato francese in Jean Baptiste Lully, trascorse gran parte della sua vita alla corte di Luigi XIV come compositore, ballerino e strumentista.
Tra le prime opere di Lully alla corte di Francia, abbiamo i divertissements, che rendono omaggio al balletto di corte che regnava a Parigi.
In collaborazione con J. de Benserade, Molière e Ph. Quinault, Lully cercò di trasformare questi balletti accordando un posto sempre più grande alla parola. Così creò, tra il 1664 ed il 1671, la comédie-ballet.
I balletti qui presentati, realizzati da Lully nella seconda metà del Seicento con J. De Benserade, mantengono i tipici passaggi dello stile italiano che successivamente Lully abbandonerà per passare alla tragédie lyrique.

La Compagnia Ad Parnassum di Londra è costituita da musicisti e da alcuni fra i migliori cantanti diplomati dalla Royal School of Music e dalla Royal Academy of Dramatic Arts di Londra. E’ diretta da Maria-Lisa Geyer e si avvale della consulenza del coreografo Roberto De Gregori, docente presso l'Università di Preston (UK). Nel corso della propria attività ha già ottenuto significativi consensi di critica nonché un notevole consenso di pubblico in Inghilterra, Italia, Germania e Spagna.

L’Orchestra da Camera di Venezia, attiva dal 2001, diretta da Riccardo Parravicini, collabora regolarmente ad importanti stagioni concertistiche in cui compaiono solisti di fama internazionale. Ha riscosso un ampio consenso di pubblico e critica partecipando anche a svariati festival nazionali ed internazionali.

L’Opéra-ballet sarà preceduta da una visita guidata al Museo Archeologico di Calatia, nel complesso monumentale del Casino di Starza Penta, una delle residenze principali dei Carafa della Stadera, nobile famiglia che ebbe in feudo Maddaloni dal 1465.

Il percorso di visita si sviluppa su due nuclei tematici: l’esposizione archeologica e l’edificio monumentale. Nelle stanze che venivano utilizzate per le attività agricole, al piano terra, vi è il racconto del territorio, della città antica e delle sue necropoli.
Negli ambienti privati e di rappresentanza, al piano superiore, i reperti testimoniano i riti delle aristocrazie tra VIII e V secolo a.C., gli aspetti della vita quotidiana, la storia della viabilità, con particolare attenzione allo sviluppo della Via Appia.


INGRESSO GRATUITO AL CONCERTO FINO AD ESAURIMENTO POSTI


INFORMAZIONI
Museo archeologico di Calatia
Via Caudina (Casino dei Duchi Carafa), 353 - Maddaloni
tel. 0823.200065; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Autunno musicale
tel. 0823 361801 / 339 170 29 06
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; www.autunnomusicale.com

Bandi e Avvisi ANNO 2019

Bandi e Avvisi ANNO 2020

Bandi e Avvisi ANNO 2018

Polo museale della Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Email:  pm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-pm-cam@mailcert.beniculturali.it

Contatti telefonici Uffici e Luoghi della Cultura >>

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) :  0039.081.2294-415/584/585/470
Email:  pm-cam.urp@beniculturali.it
webmaster    |