Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

AVVISI

CHIUSURA LUOGHI DELLA CULTURA

CHIUSURA LUOGHI DELLA CULTURA DELLA DIREZIONE REGIONALE MUSEI CAMPANIA
Da lunedì 22 febbraio 2021 i musei e i siti della Direzione regionale Musei Campania saranno di nuovo chiusi.
La vicinanza che ci avete dimostrato durante la seconda riapertura, ritornando numerosi a visitare i musei, ha rafforzato la nostra convinzione che le comunità più prossime sono desiderose di riscoprire il proprio patrimonio culturale e per questo, anche se chiusi, non ci fermeremo nel progettare nuove azioni di condivisione. Nel frattempo continueremo a raccontarci attraverso i nostri canali social in attesa di riaprire e pronti ad accogliervi sempre in piena sicurezza.
La chiusura dei musei e degli altri luoghi della cultura è disposta in ottemperanza al DPCM del 14 gennaio 2021 e all'ordinanza del Ministero della Salute del 19 febbraio 2021, che ha inserito la Campania nella fascia di rischio Covid di colore arancione.

Proroga scadenza CONCORSO S.Elmo

AVVISO PROROGA SCADENZA DATA D'ISCRIZIONE Un’Opera per il Castello – VIII edizione del Concorso per giovani artisti
Prorogata al 18 marzo 2021 la scadenza del bando della VIII edizione del Concorso Un’Opera per il Castello, rivolto a giovani artisti tra i 21 e i 40 anni, per la selezione di un progetto artistico site-specific destinato agli spazi esterni di Castel Sant’Elmo a Napoli. Il Concorso, giunto quest’anno alla VIII edizione, è promosso dalla Direzione Regionale Musei Campania, con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.
La Direzione regionale Musei Campania proroga di un mese il termine per le iscrizioni al Concorso, per consentire una più ampia partecipazione degli artisti e promuovere il contributo dell’arte contemporanea in questa fase di graduale ripartenza.
Il tema di questa edizione è: Chiusi dentro, chiusi fuori. Come salvarsi insieme, come ricostruire comunità. Cosa ci lascerà questa crisi?
Nel momento in cui le arti (e i loro luoghi) scoprono di avere limitazioni oggettive, con la chiusura dei musei, delle mostre, delle sale per i concerti, dei cinema e dei teatri, questa edizione rivolge agli artisti l’invito a condividere l’esperienza del distanziamento, del restare chiusi dentro, per far emergere la varietà di pensieri e sentimenti che questa situazione può generare e che oscilla tra solitudini e desideri di comunità.
Il Concorso “Un’Opera per il Castello”, giunto all’VIII edizione, dal 2011 si propone di trasformare il Castello in uno spazio in cui le giovani generazioni di artisti possano trovare uno spazio di espressione e riconoscimento di pubblico e di critica, attraverso esperienze innovative e coinvolgenti per i visitatori.
Al vincitore, selezionato da una giuria di esperti, sarà assegnato un premio di 10.000 euro finalizzato alla realizzazione dell’opera, che entrerà a far parte della collezione permanente di Castel Sant’Elmo - Novecento a Napoli. L’opera vincitrice sarà inaugurata con un’esposizione finale insieme ai progetti dei dieci finalisti, compatibilmente con le misure di contenimento Covid-19. Il catalogo dell’VIII edizione documenterà l’opera vincitrice, le biografie degli artisti finalisti e i loro progetti.
Il bando, con le modalità di partecipazione e le informazioni per l’iscrizione e l’invio dei progetti, è pubblicato sul sito web dedicato al concorso: www.polonapoli-projects.beniculturali.it
Le domande potranno essere presentate entro e non oltre le ore 12.00 del 18 marzo 2021.
Per maggiori informazioni: www.polonapoli-projects.beniculturali.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Biblioteca: apertura su prenotazione

In ottemperanza alle nuove misure di contrasto e contenimento dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 (DPCM 3 dicembre 2020, art. 1, co. 10, lett. r), a partire dal giorno 10 dicembre la Biblioteca “B. Molajoli” a Castel Sant’Elmo riapre al pubblico su prenotazione.
La biblioteca osserverà le seguenti regole per l'accesso ai locali:
- apertura al pubblico esterno martedì e giovedì, ore 8-14;
- prenotazione dei volumi e della consultazione in sede fino alle ore 12 del giorno precedente al seguente indirizzo: 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
- presenza consentita nei locali di un massimo di 6 utenti.
I lettori devono essere muniti di mascherine e igienizzare le mani per evitare l'eventuale contaminazione dei volumi.
I lettori devono registrarsi al banco dell'accettazione e firmare un modulo di autocertificazione.

Aperture dei musei confermate, si ritorna gradualmente alla normalità

Napoli 30 gennaio 2021 – Grande soddisfazione per le prime due settimane di riapertura dei musei e siti archeologici della Direzione regionale Musei Campania, che hanno accolto gratuitamente i visitatori dal 18 al 29 gennaio, e dove, da lunedì 1 febbraio, riapriranno anche le biglietterie, per favorire un graduale ritorno alla normalità e incoraggiare e aiutare tutti i settori e gli operatori e i professionisti del mondo della cultura.
Ripartiranno, quindi, le consuete modalità di prenotazione e acquisto dei biglietti online e presso i ticket point dei musei e dei siti archeologici, che garantiranno visite in sicurezza dal lunedì al venerdì, con esclusione dei weekend e dei giorni festivi, in conformità alle disposizioni del DPCM 14 gennaio 2021.
Il bilancio positivo dell’iniziativa dell’ingresso libero ai musei nelle prime due settimane di riapertura, promossa per riavvicinare le comunità locali ai luoghi della cultura dopo mesi di chiusura, conferma come i musei possano essere punti di riferimento per la ripartenza e luoghi sicuri in cui costruire insieme una nuova quotidianità.
Numerose le presenze registrate in tutte le sedi della rete campana, a dimostrazione del grande desiderio partecipare alla vita culturale partendo dal patrimonio artistico e archeologico più vicino.
Tantissimi sono stati i cittadini che hanno scelto di visitare i musei napoletani: 2344 visitatori alla Certosa e Museo di San Martino, 2226 a Castel Sant’Elmo, dove nella scorsa settimana ha riaperto anche il Museo Novecento a Napoli, e 827 al Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes.
Viva partecipazione anche nella provincia napoletana, dall’isola di Capri alla penisola sorrentina, fino al nolano, con i 110 ingressi della Certosa di San Giacomo, del Museo archeologico “Georges Vallet” di Piano di Sorrento e del Museo storico archeologico di Nola.
Anche i siti delle altre province hanno registrato numeri incoraggianti: nel Casertano 657 i visitatori nei Musei archeologici di Alife, Teano, Calatia a Maddaloni, con un picco di presenze al Museo archeologico dell’antica Capua e all’Anfiteatro campano di Santa Maria Capua Vetere, mentre al Teatro romano di Benevento i 244 visitatori quasi raggiungono i 288 dell’analogo periodo dello scorso anno, quando il sito archeologico era aperto anche nei weekend.
Dati in crescita anche nell’Avellinese, dove il Museo del Palazzo della Dogana dei Grani ha accolto 76 visitatori.
Conferma positiva anche per i musei salernitani, dove il Museo archeologico della Valle del Sarno, il Museo archeologico di Eboli e della Media Valle del Sele, il Museo archeologico di Pontecagnano e la Certosa di San Lorenzo a Padula hanno raggiunto il numero di 404 visitatori.
“Grazie di cuore ai nostri concittadini di tutta la regione - ha dichiarato Marta Ragozzino, Direttrice regionale Musei Campania - che hanno risposto con entusiasmo al nostro invito e sono tornati numerosi a festeggiare con noi la riapertura dei musei, giustamente percepiti come luoghi accoglienti e sicuri, case della cultura per le nostre comunità locali. Abbiamo studiato e applicato, fin dalla riapertura dopo il primo lockdown, rigorose misure di sicurezza - ha aggiunto la Direttrice Ragozzino - e non vedevamo l’ora di riaprire le porte. Per questo abbiamo deciso di regalare due settimane gratuite ai visitatori residenti, che hanno permesso di ricucire il rapporto con il nostro territorio. Ora ci dedicheremo ad altre forme di ‘cura’ del nostro pubblico: dai nuovi servizi per i visitatori, ai riallestimenti, a piccole e grandi mostre, alla manutenzione dei nostri parchi e giardini. Tra gli obiettivi, la prossima riapertura del Museo Duca di Martina nel Parco della Floridiana, dove vorrei promuovere attività di valorizzazione della splendida Sezione orientale e dove sono in programma numerosi interventi nel parco, tra cui la pulizia della Fontana del belvedere con la sistemazione di nuovi approdi per le tartarughe“.
Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sugli orari di apertura e sulle modalità di visita sono tempestivamente aggiornate e disponibili sul sito web istituzionale (www.polomusealecampania.beniculturali.it), sul sito MiBACT (www.beniculturali.it) e sui canali social dei musei.

Direzione regionale Musei Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Email:  drm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-drm-cam@mailcert.beniculturali.it

Contatti telefonici Uffici e Luoghi della Cultura >>

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) :  0039.081.2294-415/584/585/470
Email:  drm-cam.urp@beniculturali.it
webmaster    |