Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

AVVISI

Chiusura Museo e Anfiteatro Capua

Giovedì 22 ottobre 2020 il Museo archeologico dell'Antica Capua e l'Anfiteatro Campano restano chiusi al pubblico in occasione della festività del Santo patrono.

Chiusa Certosa e Museo San Martino

Temporanea chiusura della Certosa e Museo di San Martino. Aggiornamenti.
Siamo spiacenti di comunicare che la Certosa e il Museo di San Martino restano ancora chiusi al pubblico per attività di sanificazione straordinaria e controlli, connesse al forte incremento della diffusione dei contagi in regione e rese necessarie da due casi di sospetta positività al COVID-19 fra il personale dipendente, ancora in corso di accertamento.  Le attività di sanificazione straordinaria e i controlli sono stati già avviati in via preventiva e precauzionale, per tutelare la sicurezza del personale e del pubblico.  La riapertura sarà assicurata il prima possibile nei tempi necessari a garantire la sicurezza di tutti, come previsto dai protocolli sanitari in vigore nella nostra regione. Ulteriori aggiornamenti saranno tempestivamente comunicati sul sito istituzionale e sui canali social del museo.

Domeniche gratuite SOSPESE

È stata pubblicata in Gazzetta ufficiale l’ordinanza del Ministero della Salute che sospende le domeniche gratuite al museo, in attuazione delle misure di riduzione e contenimento del rischio connesso all’emergenza sanitaria da COVID-19
LEGGI LA PUBBLICAZIONE -->>

 

Ticket points attivi

IT: I biglietti per il Museo Pignatelli, la Certosa e Museo di San Martino, Castel Sant'Elmo, Palazzo Reale, Villa Iovis e la Certosa di San Giacomo a Capri, si acquistano online su www.coopculture.it oppure nei tre ticket point a Palazzo Reale, a Castel Sant’Elmo e alla Certosa e Museo di San Martino.

ENG: Tickets for the Pignatelli Museum, the Certosa and Museum of San Martino, Castel Sant'Elmo, Palazzo Reale, Villa Iovis and the Certosa di San Giacomo in Capri, can be purchased online on www.coopculture.it or in the three ticket points at Palazzo Reale, Castel Sant'Elmo and Certosa and Museum of San Martino.

Nuovo sistema di bigliettazione

Attivo il nuovo sistema di bigliettazione per i Musei napoletani della Direzione regionale Musei Campania - 11 luglio 2020
La Direzione regionale Musei Campania, dopo il completamento in poche settimane del piano di riapertura dei siti e musei su tutto il territorio regionale, attiva il sistema di prenotazione e acquisto online.
Abbiamo rafforzato e privilegiato la prenotazione online, accogliendo le nuove abitudini e le richieste di turisti e visitatori abituali dei siti museali, per evitare file e assembramenti. Abbiamo previsto entrate contingentate, per consentire a tutti la sicurezza ma anche il proprio tempo per godere della visita.
Previsti in aggiunta due ticket point, in due luoghi facilmente raggiungibili della città, uno a Palazzo Reale e l’altro a Castel Sant’Elmo, dove sarà possibile acquistare il biglietto anche per gli altri musei napoletani della Direzione, incluso i siti di Villa Iovis e Certosa di San Giacomo a Capri. Per la Certosa è stato predisposto un biglietto ridotto nei giorni infrasettimanali, mentre nel week-end sarà fornito il servizio di audioguida incluso nel biglietto di ingresso.
Le due biglietterie on site saranno attive da sabato 11 luglio 2020 con alcune novità: a Castel Sant’Elmo saranno disponibili i biglietti per i siti della collina del Vomero, Castel Sant’Elmo, Certosa e Museo di San Martino e Parco della Floridiana.
La seconda biglietteria sarà a Palazzo Reale, dove, dal 18 luglio prossimo, si potrà acquistare anche il biglietto per visitare il Museo delle carrozze e l’appartamento storico del Museo Pignatelli.
Sarà sempre possibile entrare gratuitamente, per la stagione estiva, negli spazi verdi e nei giardini di Villa Pignatelli e del Parco della Floridiana, che sono tra i polmoni verdi più importanti della città.
Restituiamo ai visitatori i circuiti di visita grazie alle strategie condivise con le istituzioni locali, le associazioni e gli operatori economici collegati alle azioni di valorizzazione e promozione del territorio.
Abbiamo scelto l’ottimismo “sostenibile”, con la voglia di scommettere sul futuro e, insieme, il senso di responsabilità, osservando tutte le regole imposte dall’emergenza sanitaria, ma con la consapevolezza dell’importanza di riannodare il senso della comunità e i valori identitari dei nostri luoghi della cultura.
Info: www.coopculture.it

L’arte incontra la scienza: dialogo con le stelle. Michelangelo Pistoletto e Remo Ruffini alla Certosa di Padula

Certosa di San Lorenzo a Padula, sabato 14 dicembre 2019 ore 11.00.

Alla Certosa di San Lorenzo a Padula L’arte incontra la scienza in un dialogo con le stelle tra Michelangelo Pistoletto e Remo Ruffini alla Certosa di Padula.

L’incontro tra il maestro Michelangelo Pistoletto e l’astrofisico Remo Ruffini, esponenti di fama internazionale nei campi della scienza e dell’arte, sarà l’occasione per un dialogo intorno all’opera Autoritratto di stelle (1973) di Michelangelo Pistoletto esposta- dallo scorso agosto e visibile fino al 31 dicembre prossimo- nel Refettorio per la riapertura degli ambienti delle celle dedicati all’arte contemporanea.

L’evento si inserisce ne “Il cammino delle Certose“, percorso suggestivo che, tra diverse forme ed espressioni artistiche, ha unito idealmente le certose di San Lorenzo a Padula, San Martino a Napoli e San Giacomo a Capri. La rete ideale tra i siti del Polo museale della Campania si arricchisce e si rafforza attraverso tre eventi dedicati al al rapporto dell’Arte con la Scienza, la Letteratura a San Martino e con la Storia nella Certosa di Capri.

Michelangelo Pistoletto definisce “Autoritratto di stelle” un'opera che presenta l'unione di microcosmo e macrocosmo, individuo e universo, istante (testimoniato dallo scatto fotografico) ed eternità cui rimanda la vita delle stelle. Viene configurata così quella dinamica di opposte polarità che sono giunto a individuare con la formula trinamica del triplo cerchio, la quale identifica il finito nell’infinito, ovvero la durata della vita nella mutazione sconfinata.

L’astrofico Remo Ruffini afferma: La ricerca e la scoperta sono due elementi fondamentali della vita dell’uomo. Porsi le domande giuste e lavorare alle risposte fa parte dell’indole umana ma è parte rilevante del lavoro di ogni ricercatore. Nel corso della nostra attività, con il nostro lavoro e con le nostre scoperte, abbiamo illuminato il buio del nostro Universo fino a decine di anni luce di distanza, risalendo alla nascita dello stesso.

Le affermazioni dell’artista e dello scienziato partono da una comune domanda che si pone l’uomo in rapporto all’Universo. A queste domande risponde anche il percorso illuminato del certosino e la sua “Regola” come ritorno all’Universo-Dio.
La scelta di presentare l’opera nella Certosa di San Lorenzo ha coinciso, anche, con i due eventi astronomici, la notte delle stelle cadenti del 10 agosto e quella la stella cometa di dicembre che guida alla grotta di Betlemme. In questo duplice assunto Anna Imponente definisce l’opera come time-specific.

Michelangelo Pistoletto, artista poliedrico, uno dei principali esponenti dell’Arte povera ha ricevuto nel 2003 il premio “Leone d’Oro alla Carriera” alla Biennale di Venezia. Ha sperimentato nella sua lunga carriera artistica molteplici tecniche con elaborazioni che interpretano le istanze della contemporaneità.

Celebre per i “quadri specchianti”, con la sua poetica invita a superare le tradizionali divisioni e barriere tra arte, scienza, politica e religione in nome di una responsabilità e coinvolgimento sociali.
In Autoritratto di stelle la silhouette del suo corpo racchiusa in una miriade di stelle e dà spunto a un singolare e suggestivo parallellismo con la formazione di una galassia nell’universo che riproduce il pattern della sagoma della figura umana.

Remo Ruffini, astrofisico di fama internazionale, cofondatore con il Premio Nobel Abdus Salam dei Meeting Marcel Grossman, evento che premia ogni tre anni la più importante scoperta in campo astrofisico, ha collaborato con la NASA per l'uso scientifico delle stazioni spaziali, è stato Presidente dell'International Centre for Relativistic Astrophysics (ICRA), dei Meeting Italo-Coreani sull'Astrofisica Relativistica e del Comitato Scientifico dell'Agenzia Spaziale Italiana. È attualmente nel comitato di redazione di International Journal of Modern Physics D. Si deve allo scienziato il concetto di “stelle bosoniche” e l’introduzione per la prima volta in astrofisica del concetto di "buco nero" grazie al quale sono stati identificati i primi buchi neri nella nostra galassia.
Per il suo contributo scientifico nel campo della fisica dei buchi neri, nel 1972 ha vinto l'Abraham Cressy Morrison Award dell'Accademia delle Scienze di New York.

Dalla collaborazione con l’artista Attilio Pierelli (Sasso di Serra San Quirico 1924-Roma 2013) è stata realizzata nel 1985 TEST-Trascinamento di Eventi Spazio Temporali, una scultura in argento che concretizza il “buco nero”, la massa stellare collassata.

La manifestazione è organizzata dal Polo museale della Campania, diretto da Anna Imponente, con la Certosa di Padula, diretta da Tommasina Budetta e con il contributo dell’Assessorato allo Sviluppo e Turismo della Regione Campania nell’ambito del progetto Parco dell’arte contemporanea nel Vallo di Diano.


Ufficio Stampa
Simona Golia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Promozione
Alessia Fuscone
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Comunicazione
Diana Savella
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Info
Date mostra
10 agosto > 31 dicembre 2019
Viale Certosa, 1 - 84034 Salerno Tel +39.0975.77745 +39.0975.77552
Orari di apertura: dalle 9.00 alle 19.00; chiuso il martedì.
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.polomusealecampania.beniculturali.it

Direzione regionale Musei Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Email:  drm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-drm-cam@mailcert.beniculturali.it

Contatti telefonici Uffici e Luoghi della Cultura >>

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) :  0039.081.2294-415/584/585/470
Email:  drm-cam.urp@beniculturali.it
webmaster    |