Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

CONCertosa 2018

Certosa e Museo di San Martino - 27 e 31 Maggio, 8 e 17 Giugno 2018.

Suonare e lottare - in memoria di José Antonio Abreu

Domenica 27 maggio, alle ore 10.30 sulla terrazza panoramica della Certosa e Museo di San Martino, la Baby Song di Forcella e l’orchestra Saxsmania di Barra, aprono la quarta edizione di CONCertosa.

La rassegna è dedicata quest’anno alla memoria di José Antonio Abreu, il grande musicista ed educatore venezuelano, recentemente scomparso, fondatore del “El Sistema”, il metodo integrato di educazione musicale pubblica e gratuita, soprattutto riservata ai bambini delle classi socioeconomiche più svantaggiate.

CONCertosa si svolgerà in quattro appuntamenti -il 27 ed il 31 maggio e l’8 ed il 17 giugno- e vedrà esibirsi, negli spazi magnifici della Certosa, bande e orchestre provenienti da quartieri difficili della città, dove le istituzioni che operano sul territorio non si arrendono al degrado e all’emarginazione ma attraverso progetti educativi e sociali, nel fare musica insieme, offrono ai ragazzi opportunità di emancipazione e di integrazione sociale.

La manifestazione -promossa dal Polo museale della Campania, con il sostegno di Associazione Amici di Capodimonte, Associazione Amici del Museo di San Martino e Le Nuvole-Casa del Contemporaneo, con il patrocinio del Comune di Napoli- nasce nel 2015 da un’idea della Direzione del Museo di San Martino ed è dedicata al grande valore che riveste, per l’infanzia e l’adolescenza, l’esperienza musicale collettiva, dal punto di vista sociale.

Domenica 27 maggio, alle ore 10.30 il primo appuntamento è con la Baby Song di Forcella, nata all’interno dell’Associazione Annalisa Durante, alla sua prima esibizione pubblica e l’Orchestra Saxsmania, composta da 55 musicisti di età compresa tra i 10 e i 40 anni, provenienti dal quartiere Barra.

Giovedì 31 maggio, alle ore 16.30, si esibiranno: l’Orchestra Sinfonica dei quartieri Spagnoli, nata nel 2014 con un approccio pratico che si richiama al Sistema Abreu, e il “Coro Instabile” dell’Istituito Comprensivo Fiorelli, con un organico di circa centoquaranta alunni.

Venerdì 8 giugno, alle ore 16.30, protagonisti saranno: il servizio Diurno polifunzionale Angiulli di Santa Maria Capua Vetere con il progetto Talent, e l’Orchestra Sanitansamble Junior nata nel 2015 per affiancare i ragazzi dell’Orchestra Senior e accogliere nel Rione della Sanità giovani di altre zone di Napoli, ispirandosi a “El Sistema” del Maestro venezuelano José Antonio Abreu.

Domenica 17 giugno, alle ore 10.30, chiuderanno la rassegna la Scalzabanda, una banda musicale di bambine e bambini del quartiere Montesanto di Napoli provenienti da famiglie di diversa estrazione sociale e culturale e Anfossi Simphony Orchestra, Banda della Città di Casandrino.


I PARTECIPANTI

L’Associazione ANNALISA DURANTE, presieduta da Giuseppe Perna, è intitolata ad una vittima innocente della criminalità organizzata, che ha perso la vita nel 2004 - all’età di soli 14 anni - nel rione napoletano di Forcella. Tra i principali obiettivi statutari dell’associazione vi è la promozione della legalità, attuata attraverso attività di biblioteca, teatro, musica, ludoteca, cineforum, convegni e visite guidate.
Grazie alla collaborazione dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, dell’Istituto Comprensivo “Adelaide Ristori” e delle Associazioni “ZONTA” e “I Ragazzi di Scampia”, l’Associazione ha avviato nel 2017 i “Laboratori Musicali Annalisa Durante”, frequentati gratuitamente da circa 50 bambini di Forcella, di età compresa tra i 7 e i 16 anni.
In risposta all’incalzante fenomeno delle “baby gang”, l’orchestra è stata orgogliosamente ribattezzata “La Baby Song di Forcella”, coordinata dalle Maestre Paola e Gelsomina Astarita e con la partecipazione dei Maestri Gennaro Cerbone, Rubens De Francesco, Francesco Lubrano, Francesco Sicignano, Maria Esempio e Linda Vanacore.

L’Associazione MAGIC LAND opera nel settore della promozione culturale e sociale e si rivolge, in particolare, ai giovani residenti nelle periferie urbane e nelle aree svantaggiate della Campania.
Grazie alla collaborazione attivata con l’Accademia Musicale “Nu Mare ‘e musica”, ha dato vita nell’anno 2017 alla nascita di “SaxSmania”, orchestra diretta dal M° Antonio Graziano, composta da 55 musicisti di età compresa tra i 10 e i 40 anni, provenienti dal quartiere Barra e da altre zone della regione, ricoprenti le timbriche dell’intera famiglia dei sax: dal sopranino al basso, passando per il contralto, il tenore ed il baritono.
L’obiettivo è quello di consentire ai giovani appassionati del sassofono di formarsi e di integrarsi con maestri più esperti per ambire ad una crescita professionale e a rappresentare, con la musica, la CAMPANIA nel mondo, attraverso un ampio repertorio costituito da colonne sonore di film, musica jazz, brani originali e classici della tradizione napoletana.

Il Progetto Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli nasce nel 2014 con l’obiettivo di aiutare a prevenire o a superare il disagio e la dispersione scolastica, grazie all’esperienza musicale realizzata con l’esecuzione orchestrale e con un approccio pratico che si richiama al Sistema Abreu.
L’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli ha collaborato a scuotere l’inerzia del quartiere ed ha aggregato consensi nella comunità. L’Orchestra oggi conta oltre 40 elementi ed ha una dotazione di strumenti che le consentono una operatività per repertori musicali importanti.
E’ stata restaurata a spese dell’Aemas- Onlus una chiesa abbandonata che è diventata l’Auditorium dell’orchestra. Antistante vi sono i locali destinati ad essere aule per l’insegnamento della musica che viene svolto da musicisti professionisti spesso docenti di Conservatorio. L’orchestra oggi è a pieno titolo una realtà artistica di Napoli.

Il “Coro Instabile” dell’Istituito Comprensivo Fiorelli, ha un organico di circa centoquaranta alunni che si rinnova ogni anno. Il repertorio del coro comprende brani di varie epoche storiche eseguiti monodicamente e/o polifonicamente, a cappella o con accompagnamento strumentale quasi sempre in lingua originale. Il “Coro Instabile” nasce dalla volontà di testimoniare la “possibilità” di formare, grazie alla musica, una piccola “comunità scuola”. Molte le Manifestazioni ed i Concorsi Nazionali ai quali lo stesso ha partecipato con entusiasmo, impegno e successo.

Progetto Talent presso il Servizio Diurno Angiulli di santa Maria Capuavetere
L’edizione di quest’anno si pone l’obiettivo di consentire l’avvio di un’attività musico/espressiva all’interno dei quali i ragazzi possano maturare non solo esperienze significative sotto il profilo socio-culturale ed educativo, ma anche potenzialità espressive. Lo sviluppo della musicalità di ciascuno rappresenta un elemento fondamentale di integrazione delle diverse componenti della personalità: quella percettivo-motoria, quella logica, quella affettivo-sociale L’obiettivo specifico del progetto è di consentire, attraverso la recitazione e la musica, di creare momenti di svago, ma anche di favorire, attraverso lo strumento della scrittura creativa, spazi di crescita e di condivisione di sentimenti, di sensazioni. Si arriverà così alla stesura di una narrazione originale, realizzata dagli stessi allievi insieme ai tutors del corso, come risultato tangibile ulteriore del progetto e sarà rappresentata dagli stessi allievi alla fine del percorso, in una e/o varie strutture teatrali istituzionali con il coinvolgimento di ragazzi delle scuole pubbliche del territorio. L’Ente attuatore è l’Associazione Culturale “Fontana Medina”. Caratteristiche quantitative e qualitative dei beneficiari diretti e indiretti: minori/giovani segnalati dai Servizi della Giustizia Minorile e del territorio, provenienti sia da aree a rischio, sia dalle Scuole di Istruzione secondaria Superiore, con le quali si è già iniziato un rapporto di collaborazione. Il fine generale del progetto è quello di allargare l’area di coscienza culturale dei ragazzi, partecipando ad una ulteriore crescita della loro personalità e, qualora ci sia la ferma convinzione di alcuni e le qualità artistiche, inserire giovani nel circuito professionale. In altri termini, è importante non solo formare e divertire giovani svantaggiati e/o a rischio ad attività ludiche ed espressive, ma metterli in azione e relazione con ragazzi meglio inquadrati nella società circostante.

Sanitansamble.  Nata a Napoli nel 2008, ispirandosi a “El Sistema” del maestro venezuelano José Antonio Abreu, il progetto coinvolge circa 100 giovani, tra bambini e adolescenti, otre ad un team di 15 maestri. Sanitansamble è dedicato alle giovani generazioni del rione Sanità di Napoli, un quartiere ricco di risorse storiche, monumentali e umane, situato a ridosso del centro storico della città di Napoli. Densamente abitato e caratterizzato da precarie condizioni economiche, la Sanità ha in sé anche una fortissima voglia di rinascita e un desiderio di riscatto. Al di là della valenza artistica, il percorso didattico seguito dai ragazzi, su base gratuita, ha insegnato loro anche la capacità di lavorare insieme e di diventare cittadini migliori. La grande avventura di Sanitansamble nasce grazie ai suoi maestri e all’entusiasmo di don Antonio Loffredo, parroco della Basilica della Sanità e dell’associazione L’Altra Napoli Onlus.

Quando l’Orchestra fu fondata, nel 2008, comprendeva 28 bambini fra gli 8 e i 14 anni. Nel corso degli anni le formazioni orchestrali sono raddoppiate, nel 2015 è nata la nuova Orchestra Junior (dai 7 ai 16 anni) e nel 2016 l’Orchestra Giovanile Regionale (dai 17 ai 26 anni): un altro importante passo dell’Associazione Sanitansamble, la prima iniziativa che varca i confini del rione Sanità per accogliere nel quartiere ragazzi di altre zone di Napoli e di altre città della regione che testimonia il successo e l’evoluzione del progetto in questi dieci anni mostrando, con dati concreti, che la “bellezza” aiuta a migliorare le nuove generazioni. "L’orchestra è una scuola di società" amava ripetere il maestro José Antonio Abreu, e Sanitansamble ci ha sempre creduto, per questo 10 anni fa abbiamo deciso di applicare il suo metodo al Rione Sanità di Napoli. L’Orchestra Sanitansamble aderisce al Sistema Orchestre e Cori giovanili e infantili in Italia, ha il sostegno dell’associazione L’Altra Napoli Onlus e della Fondazione di Comunità San Gennaro.

La ScalzaBanda è la banda musicale di bambine e bambini del quartiere Montesanto di Napoli. Nata nel febbraio 2012 con l’obiettivo di realizzare un percorso d’integrazione sociale attraverso la pratica musicale collettiva. L’esperienza finora condotta ha rivelato enormi potenzialità in questo senso, riscuotendo grande interesse e dimostrando la capacità di porsi come progetto pilota. Le attività si svolgono nel complesso monumentale di San Giuseppe delle Scalze ed impegnano i ragazzi per due giorni alla settimana.
 Accanto alle classi dedicate ai bambini, sono state istituite anche classi di strumento per adulti principianti. La ScalzaBanda si è esibita in molteplici occasioni, ha collaborato con lo scrittore Stefano Benni nel “Cyrano de Bergerac”, ha suonato con l’irrefrenabile brass band di Parigi “Les Vilains Chicots”, ed è gemellata con il progetto italo-sudamericano di alta formazione in musica “Fronteras Musicales Abiertas”.
Nel 2014 ha ideato e organizzato per il Forum Universale delle Culture il MusBa Fest 2014, il primo Festival delle Bande ed Orchestre Giovanili della Campania, che ha visto la partecipazione di 300 ragazzi, provenienti da tutta la regione, che hanno lavorato fianco a fianco per tre giorni alla costruzione di un bellissimo concerto collettivo che li ha visti esibirsi tutti insieme presso il Teatro Mediterraneo di Napoli.

Anfossi Simphony Orchestra
L'associazione musicale e culturale "Pasquale Anfossi" ha lo scopo di promuovere e diffondere la musica in ogni sua forma, sia essa bandistica, orchestrale, corale in ensemble o in gruppi. La Banda Musicale di Casandrino, del m° Antonella Frattolillo è sta ta riconosciuta, con decreto minesteriale, Banda di interesse nazionale nonché banda comunale.

Polo museale della Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Email:  pm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-pm-cam@mailcert.beniculturali.it

Informazioni   |  Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) :  0039.081.2294415   -  0039.081.2294470
Email:  pm-cam.urp.edu@beniculturali.it
webmaster    |