Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.
Avviso visite al Museo di San Martino

Domenica 5 marzo, e solo nelle domeniche gratuite, per motivi di sicurezza legati alla grande affluenza di pubblico, dalle ore 17 sarà possibile visitare esclusivamente la Chiesa e la Sezione presepiale.

Villa Jovis: Orari marzo 2017

VILLA JOVIS: Orario – marzo 2017

Da giovedì 2 a domenica 5 marzo: ore 10 -16 (ultimo ingresso ore 15.30)
Nelle settimane successive, apertura da mercoledì a sabato: ore 10 -16 (ultimo ingresso ore 15.30)

Castel Sant'Elmo: chiusura anticipata

Si comunica che, dal giorno 2 novembre 2016, il complesso monumentale di Castel Sant'Elmo, per motivi legati alla sicurezza, chiudera' al pubblico alle ore 17.00, con ultima emissione dei biglietti alle ore 16.00. Tale disposizione restera' in vigore fino al ripristino dell'impianto di illuminazione del fossato e delle rampe.

Giotto, l’Italia, i luoghi. Itinerari giotteschi in Campania

Nel cerchio di Giotto: Montano d'Arezzo, Il Maestro delle Storie della Maddalena, Il Maestro di Giovanni Barrile - a cura di Ida Maietta.

Sabato 9 aprile, alle ore 11 nella Chiesa di San Lorenzo Maggiore, si svolgerà il quarto appuntamento del ciclo di incontri dedicato ai luoghi di Giotto in Campania, un progetto nazionale “Itinerari nei luoghi di Giotto”, promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

La chiesa francescana di San Lorenzo Maggiore, nucleo principale di un’ insula che era uno dei più grandi centri culturali e religiosi della città, venne eretta verso il 1270–1275 da Carlo I d’Angiò nelle nuove forme del gotico francese. In origine l’interno della chiesa doveva essere riccamente ornato di affreschi, ne restano diversi frammenti del XIV secolo, risparmiati dagli eventi successivi.
Nell’ala destra del transetto, si conservano rilevanti brani di affresco, la Natività e la Morte della Vergine, parte di un più vasto ciclo con storie mariane, in gran parte distrutto. Gli affreschi vennero realizzati, intorno al 1300, da Montano d’Arezzo, ed esprimono riflessi dell’attività di Giotto ad Assisi e del romano Pietro Cavallini. Altre testimonianze si trovano nel coro dove nella cappella della Maddalena, un pittore umbro, il Maestro delle Storie della Maddalena, eseguì le Storie della Maddalena (1295-1300) che denotano marcate influenze dell’originario stile di Giotto ad Assisi. Nella sesta cappella Giovanni Barrile, personaggio di spicco della Corte angioina, nel 1333-1334 commissionò ad uno stretto collaboratore napoletano di Giotto, denominato Maestro di Giovanni Barrile, le Storie della Vergine, uno dei testi più importanti della diffusione del linguaggio giottesco nel Meridione.

La visita avrà inizio alle ore 11.  Appuntamento davanti l’ingresso della Chiesa in piazza San Gaetano.

Prossimo appuntamento nella Cattedrale di San Clemente a Teano, sabato 21 maggio 2016.

  • Dove: Chiesa di San Lorenzo Maggiore
  • Data: Sabato, 09 Aprile 2016
  • Ore: 11
Polo museale della Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Segreteria:  0039.081.2294459   -  0039.081.2294454   |   Centralino:  0039.081.2294401
Email:  pm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-pm-cam@mailcert.beniculturali.it
webmaster    |