Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

Taijiquan e Qigong in giardino

Sabato 7 maggio 2016 - dalle ore 10,30 alle 12,30.

Dopo la grande partecipazione di pubblico agli incontri di ‘yoga al museo’ nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli nel mesi di febbraio e marzo, dal prossimo 7 maggio vengono proposte lezioni di Qigong e Taijiquan nel Giardino, ogni sabato del mese di maggio.

Le lezioni sono svolte dal maestro Michelangelo Fedi, l’obiettivo del corso è la conoscenza degli esercizi di base del Qigong e del Taijiquan dello stile Chen Xiaojia, con lo studio di una sequenza proposta ai principianti ed elaborata dal Maestro Chen Peishan, la sequenza Sizheng o Sequenza delle Quattro Direzioni.

Ogni incontro sarà diviso in due parti: la prima costituita da esercizi di riscaldamento, in parte simili allo stretching, noti come Baduanjin e dalla pratica del Zhan Zhuang Qigong; la seconda parte sarà costituita dallo studio dei movimenti di base del Taijiquan dello stile Chen Xiaojia e quindi da quello della sequenza Sizheng.

L’intento è quello di far conoscere una disciplina millenaria basata su un armonico rapporto tra corpo e mente, finalizzato a ristabilire il giusto flusso energetico e il benessere psicofisico, favorendo nel contempo la conoscenza del museo delle sue collezioni. Dopo le lezioni seguirà la visita al Museo Pignatelli con i nuovi ambienti e al Museo delle Carrozze.

La durata delle lezioni sarà di due ore, dalle 10,30 alle 12,30; il costo del biglietto d’ingresso è ridotto a 2,50 euro per coloro che parteciperanno all’iniziativa. Si consiglia di indossare abiti comodi e scarpe da ginnastica.


Taijiquan

Il Taijiquan è la Boxe della Suprema Polarità, un'antica disciplina cinese che racchiude in sé i segreti dell'arte marziale, le tecniche di lunga vita ed è allo stesso tempo espressione artistica e filosofica, traendo la sua origine dalla filosofia Taoista e dai principi della MedicinaTradizionale Cinese.
L'esercizio si presenta come una sequenza di movimenti lenti e circolari, un'onda di energia in sintonia con i ritmi naturali; una pratica i cui benefici effetti stanno da alcuni anni richiamando l’attenzione della medicina occidentale. L’origine, storicamente accertata, del Taijiquan risale al 1600, nel villaggio di Chenjiagou, provincia dell'Henan. Fu creato da Chen Wangting antenato di IX generazione della famiglia Chen. Da allora un processo di evoluzione durato oltre trecento anni ha portato alla elaborazione di diversi stili tutti derivati dallo stile originario che trae appunto il suo nome, Chen, dalla famiglia che lo inventò e codificò. All’interno del sistema di Taijiquan, il Taijiquan Chen Xiaojia è il metodo di pratica più tradizionale, e ne rappresenta il ramo in assoluto più antico.


Qigong

Il Qigong è un sistema di pratiche ed esercizi nato in Cina e la cui origine risale a oltre ventitrè secoli fa. Gong vuol dire “lavoro” o anche “risultato ottenuto con la pratica e la perseveranza”. Qi significa “energia vitale”, la forza che,secondo il pensiero cinese, scorre in tutti gli esseri viventi e permea l’intero universo. Fare Qigong, quindi, vuol dire “esercitare lʼenergia vitale”, per accrescerne il flusso e armonizzarne la distribuzione, al fine di migliorare la salute del corpo e della mente. Lʼespressione più adeguata dellʼobiettivo di questa disciplina si ritrova in un antico termine con cui questa era indicata:
Yangsheng Shu, cioè, Arte di nutrire la vita. Il Qigong consiste di esercizi posturali e movimenti aggraziati eseguiti con lentezza e con un particolare tipo di attenzione che accorda e integra fra loro il corpo, il respiro e la mente.

Riferimenti su FB le pagine: ICXJ - Italy Chen Xiaojia e Piccoli Cerchi

Per informazioni Michelangelo Fedi 3807061009

  • Dove: Museo Pignatelli - Napoli
  • Da: Sabato, 07 Maggio 2016
  • A: Sabato, 28 Maggio 2016
Polo museale della Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Email:  pm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-pm-cam@mailcert.beniculturali.it

Informazioni   |  Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) :  0039.081.2294415   -  0039.081.2294470
Email:  pm-cam.urp.edu@beniculturali.it
webmaster    |