Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

AVVISI

Avviso proposta sponsorizzazione

Avviso pubblico di avvenuto ricevimento di una proposta di sponsorizzazione per la ristampa della Guida del Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano. Leggi qui -->>

Avviso di Post Informazione 2/10/17

Pubblicato l'avviso di post informazione - esito di affidamento - oggetto del bando: Progetto "Reach Out. Competenze, strategie, impatti per i musei della Campania" - Leggi qui -->>

Tre restauri per i Girolamini

Monumento Nazionale dei Girolamini - Venerdì 11 marzo 2016, ore 16:30 

Prosegue l’impegno e l’attenzione di appassionati visitatori, aziende e associazioni per il rilancio e la rinascita del Complesso dei Girolamini.  Venerdì 11 marzo alle ore 16,30, viene presentato il restauro di tre dipinti appartenenti all’antica Quadreria dei Girolamini: Andrea Sabatini da Salerno 'Adorazione dei Magi', Massimo Stanzione 'Cena in Emmaus', Cesare Fracanzano 'Gesù Bambino dormiente'.

Andrea Sabatini da Salerno
Tra i capolavori della fase giovanile del pittore, databile al 1513, l' "Adorazione dei Magi" del Sabatini risulta presente nella Quadreria Oratoriana già nel 1692, citata dal Celano nella sua guida. Gli evidenti elementi di raffaellismo presenti nel dipinto sono da associare all'esperienza romana della Stanza della Segnatura, in Vaticano, dove il pittore, "… veduta dagli occhi suoi la descritta pittura, tanto divina gli parve, che rimasto estatico, non si riscosse infino a tanto che non fu sopraggiunto dall’ombre della notte" (De Dominici).
Il restauro dell' "Adorazione dei Magi" è stato realizzato con una raccolta fondi promossa da Federico Bile, coordinata dall’Associazione culturale Young RestArt ed eseguito dalla studio Fiore-Romano.


Massimo Stanzione
Il dipinto, dopo essere stato esposto nel 1922 a Palazzo Pitti a Firenze nella storica mostra dedicata alla pittura italiana del Seicento e del Settecento, viene completamente "dimenticato" e citato esclusivamente dal De Romanis (Treccani, 1936) nella scheda dedicata al pittore: "… uno dei suoi dipinti di più antica data (la Cena in Emmaus nella sagrestia dei Girolamini a Napoli) mostra, nelle sue ombre fumose e addensate, l'evidente influsso dei modi pittorici seguiti dal Santafede nei primissimi anni del Seicento".
Il restauro della "Cena in Emmaus" è stato possibile grazie al crowdfunding ideato da Mariano Russo attraverso le pagine facebook di Girolamini, Amici di Capodimonte e dello stesso Mariano Russo; ha raccolto l’adesione di oltre centosessanta sostenitori ed è stato curato dallo studio Zorzetti Foglia.


Cesare Fracanzano
Ritenuto in passato di ambito veneto, il dipinto raffigura il Bambino immerso in un placido paesaggio, come un fanciullo che riposi in un luogo sereno, quasi senza alcuna implicazione religiosa.
Il restauro del "Gesù Bambino dormiente" è stato realizzato con il contributo dell'agriturismo "Le Tore" di Sant'Agata sui due Golfi, ottenuto con un incontro conviviale; promosso dall'Associazione culturale Young RestArt e realizzato dallo studio Virnicchi-De Falco.

  • Dove: Monumento Nazionale dei Girolamini
  • Data: Venerdì, 11 Marzo 2016
  • Ore: 16:30
Download:
Polo museale della Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Email:  pm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-pm-cam@mailcert.beniculturali.it

Informazioni   |  Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) :  0039.081.2294415   -  0039.081.2294470
Email:  pm-cam.urp.edu@beniculturali.it
webmaster    |